Cash formula: tutta la verità

Pensare di poter diventare ricchi, in poco tempo, senza saper fare nulla e senza fare nulla è un sogno oppure un incubo? E’ un sogno oppure potrebbe diventare una realtà? Molti tra coloro che non sanno fanno niente e che non vogliono fare niente per migliorarsi ritengono che sia realtà. E cascano facilmente nelle truffe come Cash Formula.

Che cos’è Cash Formula? Una specie di truffa, molto ben congeniata, che promette guadagni facili a tutti coloro che si iscrivono al sistema. In teoria si tratta di un software in grado di operare automaticamente sui mercati finanziari per generare profitti per tutti gli iscritti. Ovviamente è solo uno specchietto per le allodole: chi affida il proprio denaro a Cash Formula non lo rivede più. I creatori di Cash Formula intascano il denaro e spariscono, quando va bene.

Quando invece vogliono fare le cose in grande, generano dei falsi profitti in modo che il cliente (pollo) pensi che il sistema funziona davvero. A questo punto iniziano a chiamare con insistenza il cliente per convincerlo a fare un deposito ancora maggiore. Ci sono polli che ci cascano veramente di brutto: alcuni investono tutti i loro risparmi, altri arrivano a ipotecare o vendere la casa. Ovviamente una volta ottenuti tutti i soldi del cliente, quelli di Cash Formula spariscono.

Si tratta di una truffa bella e buona che colpisce soprattutto coloro che sono alla facile ricerca di scorciatoie. Persone che vogliono avere successo nella vita ma non vogliono impegnarsi, soffrire e sudare per il successo.

Perché diciamo questo? Perché effettivamente il trading online può generare profitti e parliamo di profitti elevati. Giusto per fare un esempio, uno degli uomini più ricchi del mondo Warren Buffet, è diventato ricco proprio grazie al trading azionario. E questo è solo l’esempio più grande: sono migliaia i trader italiani che hanno raggiunto facilmente il benessere grazie al trading online.

Ma per fare soldi con il trading ci vuole impegno, passione, determinazione. Il trading non è adatto a tutti: perché bisogna stare ore dietro ad un computer, a studiare e provare. E perché soprattutto ci vuole coraggio per fare trading. Il trading può comportare delle perdite e tutti possono perdere quando fanno trading. Ci sono persone che quando perdono anche un solo centesimo iniziano a strillare, urlano che sono state truffate. Queste persone al primo centesimo che perdono vanno sui forum a scrivere che il trading online è una truffa legalizzate. Ebbene, il trading non fa decisamente per loro. Eppure sono il target ideale di truffe come Cash Formula.

Chi è coraggioso, chi è in grado di andare fino in fondo sempre e comunque, invece, capisce che le perdite fanno parte del gioco e ne fa tesoro. Molto spesso infatti la perdita può essere una grande lezione di vita e di trading che potrà evitare perdite maggiori nel futuro.

Che cosa possiamo dedurre da questo discorso? Semplicemente, che il trading online è fatto di lavoro, impegno e soprattutto di coraggio. Non tutti possono fare trading online e chi non ha la stoffa è meglio che ne stia alla larga. Ne abbiamo veramente piene le scatole di novellini che scrivono castronerie sui forum. Allo stesso tempo, possiamo affermare che i soldi facili non esistono da nessuna parte e che sistemi come Cash Formula non funzionano affatto.

Cash Formula è una truffa vera e propria e nessuno dovrebbe utilizzarla, per nessuna ragione. E’ periocoloso affidare il proprio denaro a Cash Formula (è sicuro che non lo si rivede indietro) ma è altrettanto pericoloso lasciare i propri dati personali: si rischia di essere bersagliati di telefonate, si rischia che i dati vengono rivenduti o che, in alcuni casi, venga richiesto un pagamento. Ad alcuni utenti che si erano iscritti e che, avendo fiutato la truffa, non avevano effettuato alcun deposito, è stato richiesto un pagamento di 300 euro per aver utilizzato il software Cash Formula.

Perché Cash Formula, secondo i suoi creatori, è un software per fare trading automatico che viene offerto in uso gratuito a chi fa un deposito (deposito che poi ovviamente si volatilizza). Ma chi non deposita deve pagare. In fondo è una bella lezione per coloro che hanno creduto alle chiacchiere e alla pubblicità ingannevole di Cash Formula: adesso devono pagare per la loro dabbenaggine. Gli è andata bene perché ci sono persone che ci hanno rimesso la casa…

eToro: un ottimo broker forex e azioni

Oggi scopriremo l’ecosistema di eToro, il broker che ha letteralmente inventato il concetto di social trading, rendendolo celebre il tutto il mondo. Vediamo dunque che cos’è il Social Trading e perché negli ultimi tempi la piattaforma di eToro è diventata sempre più famosa.

Continua a leggere eToro: un ottimo broker forex e azioni

Opzioni binarie: cosa sono e come funzionano

trading binarioLe opzioni binarie sono una delle più grandi innovazioni finanziarie delle storie: di fatto hanno reso possibile l’accesso al trading online da parte di migliaia di trader, molti dei quali totalmente inesperti. Il trading di opzioni binarie è in effeti un’attività estremamente semplice dal punto di vista tecnico: tutto quello che si deve sapere è la natura del funzionamento del trading binario.

Spiegare come funziona il trading binario è semplice: un’opzione binaria è un particolare strumento derivato caratterizzato dal fatto che può assumere eslusivamente due valori: in the money e out of money. Se l’opzione è in the money paga un rendimento, se è out of money non paga rendimento e, a seconda dei casi, potrebbe comportare persino una perdita.

Quando si fa trading binario si sottoscrivono opzioni binarie e le si mantiene fino a scadenza (almeno nel caso più semplice). La scadenza di un’opzione binaria può variare da pochi secondo (di solito 30 secondi o 60 secondi) e arriva teoricamente anche a molti mesi. Dal punto di vista pratico però difficilmente quando si fa trading binario si sottoscrivono opzioni con scadenza superiori ai 15 minuti.

Ogni opzioni binarie ha associata una scadenza e una previsione: se quando l’opzione va a scadenza la previsione si rivela corretta, allora l’opzione è in the money. Altrimenti, l’opzione va out of money. Quando il trader sottoscrive l’opzione, deve indicare anche qual è il suo capitale. Il rendimento dell’opzioni è di solito calcolato proprio sulla base del capitale. Ad esempio, molte opzioni pagano comunemente l’85% di rendimento medio. Anche la perdita eventuale è calcolata a partire dal capitale iniziale.

Trading binario strategie

Ma il trading binario garantisce guadagni facili per tutti? E’ sufficiente aprire un conto su un broker per cominciare a guadagnare? La risposta è ovviamente no. Per guadagnare con il trading online di opzioni binarie è assolutamente necessario utilizzare strategie di trading appropriate. Una buona strategia di trading è in grado di generare profitti elevati perché le operazioni che chiudono in the money sono largamente superiori a quelle che chiudono out of money. Tuttavia non esiste alcuna strategia effettiva che garantisca il 100% di operazioni in the money. Questo perché i mercati finanziari sono per loro natura prevedibili al 100%: ecco perché nessuno è in grado di pensare strategie con il 100% di successi. Ci sono autoproclamati esperti di trading che millantano di poterlo fare, questo è vero, ma richiedono parecchi soldi per cedere i loro preziosi segreti. Inutile dire che è molto meglio stare alla larga. Elaborare una buona strategia di opzioni binarie, capace di produrre profitti maggiori delle perdite, è molto più facile di quello che si possa pensare.

Senza voler entrare troppo nel dettaglio, esistono sostanzialmente due classi possibili di analisi dei mercati. L’analisi fondamentale parte dall’analisi del valore economico dell’asset. Ad esempio, se stiamo utilizzando le opzioni binarie per fare trading sulle azioni, questo tipo di analisi considera il bilancio dell’azienda di cui stiamo facendo trading, le sue prospettive di mercato, ecc…L’analisi tecnica, invece, si basa esclusivamente sull’osservazione dei grafici. Visto che le opzioni binarie hanno di solito uno scadenza piuttosto corta, di solito si preferisce fare analisi tecnica piuttosto che analisi fondamentale. Ma in fondo si tratta più che altro di una preferenza personale, visto che entrambi i tipi di analisi funzionano piuttosto bene.

Trading binario grafici

In ogni caso, abbiamo detto, l’analisi tecnica è quella che riscuote il successo maggiore tra i trader di opzioni binarie. Questo tipo di analisi parte dall’osservazione dei grafici che rappresentano l’andamento del prezzo del asset. In base al grafico è possibile fare semplicissimi ragionamenti. Ad esempio: se il grafico va decisamente e costantemente verso l’alto, è estremamente probabile che il prezzo salirà. Viceversa se il grafico va decisamente verso il basso, il prezzo scenderà. E se non ci sono direzioni nette nel grafico? Probabilmente un esperto potrebbe approfittare alla grande di questa situazione, ma un principiante potrebbe semplicemente decidere che è meglio lasciare perdere il trading per quel giorno. Ovviamente parliamo di un singolo asset, ma gli asset che possiamo tradare con le opzioni binarie sono moltissimi. Quindi se vediamo, ad esempio, che per un giorno non possiamo fare trading su una singola azione perché il grafico non ci piace, possiamo passare ad un’altra azione. O ad una materia prima. O ad una coppia di valute forex. Insomma, anche la scelta dell’asset su cui fare trading può essere considerata parte della strategia. E, guarda caso, è possibile fare questa scelta proprio osservando i grafici.

Trading binario demo

Per coloro che decidono di fare trading binario può essere interessante provare una demo, cioè una simulazione del trading fatta senza rischiare assolutamente nulla. In pratica sono le stesse piattaforme di trading che si utilizzano per il trading con soldi veri che fanno operare il trader appena iscritto con dei soldi virtuali. Il vantaggio delle demo del trading binario è duplice: da una parte è possibile capire come funziona e magari verificare anche se è adatto alle proprie capacità. Dall’altra, è possibile valutare analiticamente una piattaforma, verificando se dal punto di vista tecnico funziona in maniera corretta.

Come iniziare a fare trading online

trading onlineNell’articolo di oggi cercherò di dare dei consigli a tutti coloro che muovono i primi passi sui mercati con esempi e qualche chicca per gli aspiranti trader.
Il trading on line sta attirando moltissimi italiani per via dei grandi guadagni che si possono fare. Ma è proprio così? Per alcuni i guadagni sono enormi ma naturalmente si arriva a questa condizione dopo un periodo di studio e formazione.
Posso dividere la questione in alcuni argomenti che andrò a sviscerare:

  • Imparare a fare trading
  • Strategie e money management
  • Stop loss
  • Gestire le emozioni
  • Forum trading online

Imparare a fare trading

Il primo consiglio che voglio dare a chi vuole capire come fare trading online è quello di iniziare da un concetto : nessuno può prometterti guadagni sicuri. Dunque evita di inseguire le notizie sui media anche perchè molto spesso sono pilotati da chi ha interessi sopratutto negli investimenti in borsa. Nel momento in cui una notizia viene data è giù vecchia.

Per cui inizia dalle basi, magari da un buon corso di trading. Considera che ci sono già ottimi broker come Markets.com che offrono fantastiche guide in pdf e video da scaricare per tutti i principianti. Fai pratica ed inizia a creare una tua strategia. Non esistono metodi miracolosi per cominciare a guadagnare dunque creati col tempo una tua strategia ed applicala rigorosamente monitorando i risultati.

Strategie e money management

Come detto in precedenza impostare una strategia è importante se viene seguita fedelmente. Chi guadagna oggi sui mercati di solito segue pochi asset che conosce benissimo e fa delle operazioni molto semplici. La differenza rispetto al principiante è che nel momento in cui qualcosa va storto o cambia è in grado di continuare secondo il programma stabilito.. Per fare questo serve gestire il denaro correttamente. Quando senti parlare di money management si fa riferimento proprio a questo.

Se dopo una operazione vincente ti fai prendere la mano o esci troppo presto da una posizione vincente stai sbagliando qualcosa e non stai facendo money mangement.

Stop loss

Se operi ad esempio nel forex avrai notato che i broker hanno avvisato tutti di impostare gli stop loss sulle proprie piattaforme a causa della situazione greca. Cerco di spiegarmi. Nel momento in cui acquisti una azione in borsa o apri una posizione nel forex devi stabilire a priori qual è la perdita massima che potete subire. Le piattaforme di trading ti consentono infatti di impostare un limite in modo da non intaccare i fondi nel conto di trading. Non cercare di rifarti subito di una perdita o di guadagnare troppo da una posizione vincente ma ricordati di impostare i limiti sul conto.

Gestire le emozioni

Un trader è vincente se riesce a controllare le proprie operazioni. Una cosa è operare con dei conti demo, un’altra è investire soldi veri. Per questo motivo cerca di operare con distacco ed applica come un automa i passi che hai scritto nel tuo piani di trading.
Sia il panico o situazioni di euforia dovute ai grandi guadagni possono essere estremamente negativi. Per essere profittevole devi essere metodico quasi a livello maniacale seguendo un metodo altrimenti rischi di ricadere nella famosa categoria del parco buoi, i polli che vengono spennati dai broker.

Trading online forum

Molti investitori frequentano i forum di finanza alla ricerca di informazioni su utili su come e quando investire online. Ti posso dire che molto spesso ci sono delle informazioni totalmente errate come quelle che sostengono di non vendere mai quando un asset di mercato è al ribasso. Sono i luoghi comuni che distruggono il trading. Analogamente non devi credere che ci sia un porto sicuro su cui puntare.

Molto spesso nei forum trovi informazioni molto utili per la cultura di base ma estremamente deleterie per l’operatività vera e propria
. Ci sono poi molto utenti che provano a vendere i loro servizi come ebook o segnali di trading ed altri che cercano di mettere in cattiva luce un broker per scopi personali o perchè pagati. Cerca invece di creare una tua opinione e verifica tutte le fonti.
Ultimo consiglio? Non sempre le perdite e gli errori sono qualcosa di negativo. Spesso da un fallimento può nascere un grande guadagno e devi essere preparato a subire delle perdite altrimenti il trading non fa per te.