Forex trading: soldi o rischio?

Il forex trading è un modo per fare soldi facili come si dice? Oppure il rischio è così elevato che non vale la pena rischiare? Allora, cominciamo con il dire che nella vita senza rischio non si ottiene proprio nulla. E’ una verità che probabilmente molti già conoscono. Tuttavia prima di buttarci a capo chino in ogni sorta di impresa pericolosa, dobbiamo imparare a distinguere rischi da rischi.

Prendiamo il forex (visto che il sito è dedicato al trading online e alle notizie finanziarie). Ebbene, nel forex possiamo sicuramente dire che c’è un rischio di mercato, dovuto alle imprevedibili oscillazioni di mercato. Questo tipo di rischio è assolutamente ineliminabile. Chi sceglie di fare forex trading deve assumersi il rischio di trading e soprattutto lo deve controllare. Senza controllare il rischio si commette un vero e proprio suicidio finanziario. Esistono però altri tipi di rischio che si possono controllare facilmente. Pensiamo al rischio connesso alla scelta del forex broker. Chi sceglie un broker sicuro, affidabile, autorizzato e regolamentato CONSOB ha la certezza che i suoi soldi sono assolutamente al sicuro, che potrà prelevarli come e quando crede senza nessun tipo di perdita di tempo o di formalità.

Chi invece affida i propri soldi ad un broker che non è autorizzato e regolamentato non corre il rischio ma ha la certezza che qualche tipo di problema accadrà
. La cosa peggiore è che si tratta di un rischio così facilmente eliminabile che è davvero poco intelligente fare una scelta di questo tipo. Molti neofiti, purtroppo, hanno intenzione di fare trading (cosa lodevole) ma si affidano al primo broker di cui incontrano la pubblicità, magari su Repubblica.it

Ma come si fa a controllare i rischi del forex? Esistono dei metodi molto semplice, veramente alla portata di tutti, che garantiscono la possibilità di tenere sempre sotto controllo i rischi del trading, garantendo quindi la possibilità di guadagnare con un rischio veramente limitato. Il primo trucco per controllare il rischio è fare money management. Se faccio money management, sicuramente investo solo una piccolissima parte del mio capitale complessivo. Se l’operazione va male, le perdite sono limitatissime. Facendo più operazioni, ovviamente con strategie ottimali, il numero di operazioni in profitto sarà sicuramente largamente superiore al numero di operazioni in perdita.

Un altro trucco che aiuta a limitare le perdite è quello di fissare stop loss: in questo caso si dice automaticamente al sistema di chiudere la posizione quando il livello di perdite supera un determinato livello. Fissare correttamente lo stop loss richiede sempre un minimo di razionicio. Se lo stop loss è fissato in maniera troppo stretta, si rischia di chiudere operazioni alla minima oscillazione del mercato, rinunciando a profitti anche molto elevati. Se invece lo stop loss è fissato in maniera troppo ampia, si rischia di doversi assumere delle perdite elevate.

Insomma, chi vuole guadagnare soldi con il forex trading deve saper assumersi i suoi rischi, deve ragionare e soprattutto deve stare attento alla piattaforma di trading che utilizza. Difficile a dirsi, molto più facile a farsi, soprattutto qunado si accumula un minimo di esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *