Possiamo diventare tutti ricchi con il forex?

Molti tra coloro che cominciano a fare trading sul mercato forex sperano di diventare ricchi, magari velocemente. E’ possibile diventare ricchi con il mercato forex? E’ possibile raggiungere rapidamente il benessere anche se si parte da zero? Sono belle domande perché corrispondono ad un’esigenza reale di tanti trader principianti, trader che cominciano a operare sul mercato forex o su altri mercati proprio perché hanno assoluta necessità di guadagnare. Purtroppo proprio queste legittime esigenze sono sfruttate, troppo spesso, da individui privi di scrupoli che vogliono solo vendere fumo. Insomma, quando si trova su internet una pubblicità che spinge un metodo per diventare ricchi con il forex, di solito si tratta di una truffa.

Nessun broker serio, nessun corso serio e nessun altro servizio serio di trading online faranno mai pubblicità promettendo ricchezze immense. La verità è che il forex è un mercato molto buono per fare trading on line e molte persone, effettivamente, riescono ad arrivare al successo. Ma non possiamo assolutamente pensare al forex come un modo per fare soldi facili. I soldi facili non esistono da nessuna parte, chiunque promette soldi facili di solito sta solo truffando il prossimo.

Ma allora con il forex si può diventare ricchi?

La risposta è sì, con il forex effettivamente è possibile diventare ricchi ma non c’è nessuna garanzia e vediamo perché. Per prima cosa il forex è un mercato rischioso: questo significa che è possibile perdere il proprio capitale se si fanno errori negli investimenti. A volte si pensa che quando si perdono soldi si sta subendo una truffa. E’ vero o no? La risposta è che dipende dalla situazione. Esistono broker che truffano, è vero, ma ci sono anche broker assolutamente onesti e sono quelli autorizzati e regolamentati CONSOB. Se si vuole evitare di subire una truffa è sufficiente scegliere di operare con questo tipo di broker.

Ma attenzione: scegliere un broker autorizzato e regolamentato CONSOB non garantisce, in nessun modo, che si otterrano profitti elevati. Per prima cosa, anche tra i broker CONSOB ci sono broker poco convenienti, ad esempio quelli che applicano commissioni. Operare sul mercato forex pagando commissioni è un vero e proprio suicidio perché tutti gli eventuali profitti evaporano rapidamente. E poi abbiamo detto che il mercato forex è un mercato imprevedebile, nessuno è in grado di garantire che non ci saranno perdite.

Chi vuole diventare ricco con il forex trading deve avere questa consapevolezza ma deve essere anche fiducioso sul fatto che di solito il lavoro serio viene ripagato. Che cosa significa questo? Significa che conviene utilizzare un broker affidabile, sicuro, autorizzata da CONSOB e ovviamente senza nessun tipo di commissioni sull’eseguito.

Questo è il punto di partenza: a questo punto ci vuole impegno, lavoro, passione, dedizione. Magari ci possono volere anni e anni di durissimo lavoro, di impegno contro tutto e tutti, ma alla fine i risultati arrivano. Non tutti i trader sono in grado di andare fino in fondo, di seguire la propria strada fino alla fine. Ecco spiegato perché ci sono trader che ce la fanno e trader che invece non ce la fanno. Non è una questione di intelligenza, furbizia, preparazione o capacità. E’ semplicemente una questione di forza di volontà. Bisogna solo evitare di commettere l’errore di scegliere una piattaforma di trading non autorizzata da CONSOB o che applica commissioni e poi bisogna gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Diventare ricchi con il forex in fondo è possibile ma non esiste nessuna scorciatoia possibile, tutto deve essere fatto con serietà e soprattutto senza andare dietro ai canti della sirena delle tante pubblicità ingannevoli che si trovano su Internet.

Guadagnare soldi con i bitcoin

Il bitcoin, abbiamo visto nell’ultimo articolo, è una delle criptovalute più diffuse e più utili per proteggere il proprio denaro. Ma non è questo l’unico utilizzo che possiamo fare dei bitcoin. In effetti moltissime persone stanno già utilizzando i bitcoin per uno scopo forse ancora più nobile: guadagnare.

Ma come si fa a guadagnare soldi bitcoin?



La risposta è molto semplice: piattaforme come Markets consentono di scommettere sull’andamento del bitcoin, con profitti piuttosto elevati. Possiamo dire, anzi, che vista l’elevata volatilità del mercato dei bitcoin e la facilità relativa con cui è possibile fare le previsioni, i bitcoin sono una forma ideale di investimento speculativo.

Ma perché cambia il valore del bitcoin? Di solito in relazione a qualche evento particolare. Quando capita, ad esempio, che c’è un grosso sequestro di bitcoin perché magari un sito vendeva droghe o altre sostanze illegali e si faceva pagare appunto in bitcoin, il valore della valuta virtuale crolla. Se invece si diffonde la notizia che un grande sito legale incomincia ad accettare bitcoin come mezzo di pagamento, ovviamente il valore del bitcoin aumenta. E si tratta sempre di notizie che hanno ampio spazio sui mezzi di comunicazione e quindi è facilissimo prevedere l’andamento di questa valuta.

Il bitcoin è un asset molto semplice da tradare anche perché non ci sono poteri forti che ne influenzano le quotazioni: si comporta sempre, esattamente, come prevede la teoria. Questo significa che il bitcoin è perfetto per tutti coloro che vogliono fare analisi tecnica. In molti casi, infatti, capita che chi faccia analisi tecnica su altri asset si trovi spiazzato dall’intervento interessato dei soliti poteri forti. Nel caso del bitcoin, invece, i poteri forti non possono proprio intervenire e quindi anche il piccolo trader può fare grandi guadagni.

Perché Markets.com
Abbiamo citato, poco fa, la piattaforma Markets.com come strumento ideale per guadagnare soldi con i bitcoin. In effetti è una delle piattaforme di trading più complete e funzionali al mondo, una piattaforma con cui è possibile fare trading di una serie infinita di asset finanziari, dal forex alle azioni. Ovviamente Markets.com offre un supporto pieno al trading di bitcoin.

Tra le altre caratteristiche di questa meravigliosa piattaforma dobbiamo sicuramente ricordare il bonus fino a 2.500 euro che viene offerto a tutti gli iscritti e l’assoluta convenienza. Si tratta infatti di una piattaforma completamente gratuita e senza commissioni. Per tutti coloro che vogliono guadagnare con i bitcoin, suggeriamo di aprire un conto su Markets.com: clicca qui subito per aprire il tuo conto.

Markets.com è autorizzata e regolamentata dalla CONSOB, il che fornisce una garanzia assoluta di protezione per tutti coloro che decidono di adoperare Markets.com per investire sui bitcoin o su qualunque altro asset finanziario.

Trading finanziario: tutto quello che c’è da sapere

Il trading finanziario è l’arte di ottenere profitti comprando e vendendo asset finanziari. Diciamo che questa definizione è un po’ incompleta perché la realtà è migliore: grazie all’avvento degli strumenti finanziari derivati, non è più necessario effettuare l’acquisto dell’asset ma è possibile, semplicemente, scommettere sull’andamento dei mercati.

Perché così tante persone oggi vogliono fare trading finanziario? Le grandi opportunità offerte da mercati quali il forex, la Borsa, le materie prime, i bitcoin sono a portata di tutti. Non è più necessario avere una formazione accademica specifica, non è più necessario avere le amicizie giuste nei circoli che contano o disporre di un capitale finanziario immenso. Adesso tutti possono fare trading finanziario, basta avere un conto di trading presso un broker online. Riflettendoci bene, non è che le persone si sono avvicinate al trading finanziario, è che il trading finanziario si è avvicinato alle persone grazie a questa immensa semplificazione.

Il fatto che oggi siano disponibili broker online, accessibili a chiunque tramite una semplice connessione a internet oggi appare normale, scontato. ma fino a 10 anni fa questo non era affatto scontato e chi voleva fare trading finanziario doveva fisicamente recarsi in banca e parlare con un operatore. Che ovviamente, se la banca era italiana, di solito commetteva molti errori. L’ordine inoltre era eseguito con ritardo e ovviamente le commissioni erano elevatissime.

I broker con cui oggi è possibile fare trading finanziario, invece, non applicano commissioni e sono gratuite, eseguono gli ordini in tempo reale e non presentano problemi tecnici. Qui ovviamente stiamo parlando dei migliori broker per il trading finanziario, perché se andiamo a vedere gli strumenti messi a disposizione dalle banche troveremo ancora commissioni, ritardi ed errori. Nulla è cambiato, in effetti.

Questa semplice osservazione ci fa capire che chi vuole avere successo con il trading finanziario deve porre la massima attenzione nella selezione del broker migliore. Solo con i migliori broker si può guadagnare, questo ormai è chiaro. Bisogna individuare broker che offrano:

  • Bonus omaggio elevati
  • Spread molto bassi
  • Assenza di commissioni
  • Facilità d’uso
  • Corsi in pdf o in video

Ovviamente effettueremo la nostra scelta esclusivamente tra i broker che abbiano ricevuto un’autorizzazione da parte di CONSOB. Come è noto, infatti, operare con broker che non siano autorizzati CONSOB è estremamente pericoloso e può portare a perdere il capitale investito.

Per ottenere profitti con il trading finanziario il broker non è l’unico fattore (anche se è decisamente quello più importante). Anche la strategia che si adopera per fare trading è importante: il consiglio è di scegliere strategie vincenti che siano allo stesso tempo anche semplici da seguire. Un altro elemento molto importante è la disciplina. Per fare trading finanziario devi essere molto disciplinato, sia nel seguire la strategia che tu stesso hai scelto, sia per fare money management. La combinazione di strategia vincente e money management comporta profitti elevati.

In ogni caso è bene ricordare che il trading finanziario può sempre portare a perdite elevate: è bene stare sempre molto attenti al capitale che si investe, mai investire un capitale che non ci si può permettere di perdere.

Che cos’è il trading online

Il trading online è dove gli investitori individuali e i traders comprano e vendono dei beni (fisici o digitali) attraverso il network elettronico, attraverso delle aziende denominate broker. Questo tipo di trading è diventato il tipo di trading più utilizzato in tutto il mondo sin dagli anni 80-90, anni in cui gran parte dei broker hanno incominciato ad offrire una moltitudine di piattaforme per il trading online.

I benefici del trading online

L’avvento del trading online ha incrementato il numero dei broker che ogni giorno offrono numerosi incentivi di trading, questo perché con l’avvento della rete, i costi di trading sono diminuiti sensibilmente, permettendo ai trader di scegliere tra una varietà di offerte a dir poco incredibile.

Uno degli altri benefici del trading online è l’incremento della velocità nella quale le transazione vengono eseguite e messe a mercato. Infatti con l’avvento del trading online, non è più necessario avere documenti di carta per piazzare le trades, tutto viene fatto con una sequenza di 0 e di 1, in maniera puramente elettronica, sicura e veloce.

La Storia del Trading Online

Prima dell’avvento di internet infatti, gli investitori erano molti di meno degli anni 2000, ed erano costretti a chiamare con il caro vecchio telefono il loro broker, per piazzare gli ordini tramite la linea telefonica. Era un processo molto lungo, che possiamo notare nel famoso film anni 80, l’iconico e intramontabile, Wall Street, con Micheal Douglas.

Nell’agosto del 1994, K. Aufhauser & Company, Inc. fu il primo broker ad offrire il trading online. Da quel giorno, il trading online è letteralmente esploso ed è continuato ad aumentare con grande facilità.

Adesso gli investitori possono accedere direttamente alla liquidità interbancaria sfruttando i network di comunicazione elettronica (ECN). Questo tipo di trading offre un tipo di accesso ai mercati molto sicuro, in quanto non è più presente il dealing desk tra il cliente e il mercato.

I rischi del trading online

In tutti gli investimenti, vi è il rischio di frode di investimento, questo rischio può aumentare per broker online in cui l’investitore non ha un rapporto personale e l’intermediario può essere situato in una giurisdizione diversa. Per questo motivo alcuni regolatori finanziari avvertono i potenziali investitori circa la ricerca dei broker online che intendono assumere, assicurando che a queste imprese sia concessi la licenza nel loro stato.

Gli investitori informati sono meno avversi a cadere vittima di schemi di titoli illegali, come ad esempio la cosiddetta truffa della “Boiler Room. Il governo federale degli Stati Uniti fornisce consigli pratici per evitare truffe di investimento tramite il loro sito web in linea OnGuard. Questo sito mette in guardia gli investitori a diffidare di newsletter internet, blog di investimento, o bacheche. In Italia abbiamo invece la Consob, che tiene aggiornato un blog e una lista dove sono elencati tutti i broker autorizzati ad operare in Italia.