Strategie di trading forex: una guida

Abbiamo parlato nell’ultimo post della possibilità di diventare ricchi con il forex. Parliamo ovviamente sempre di possibilità, non di certezza perché nulla è certo in un mercato assolutamente aleatorio come è il forex. Abbiamo anche affermato che il modo più sicuro per diventare ricchi con il forex è partire con un’ottima piattaforma di trading (sicura e senza commissioni) e poi crederci, andare fino in fondo. Per guadagnare più velocemente sul mercato forex è necessaria anche una strategia forex che funzioni davvero. Dove è possibile trovare una strategia forex? Per tutti coloro che sono alla ricerca di una strategia forex che funzioni, suggeriamo di partire da http://www.forextime24.com/strategia-forex/. Si tratta di una pagina molto completa che presenta strategie forex interessanti per i principianti. Il sito dove è pubblicata questa pagina, ForexTime24, è molto giovane ma ha già dimostrato di essere un punto di riferimento irrinunciabile per la comunità di praticanti italiani del forex.

Strategia forex senza indicatori

Una delle difficoltà maggiori che si trovano ad affrontare i principianti del forex quando provano ad applicare na strategia forex sta negli indicatori. Possiamo dire che gli indicatori sono complesse funzioni matematiche che dovrebbero aiutare a prendere decisioni sul mercato. Molte strategie forex complesse si basano proprio sul concetto di indicatore. Ebbene, i principianti di solito non sono in grado di calcolare gli indicatori e non sanno nemmeno utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalle piattaforme di trading forex per farlo. Risultato? Spesso sbagliano ad appliare la strategia forex e quindi perdono soldi. Per questo motivo, i principianti dovrebbero stare alla larga dagli indicatori forex, concentrandosi invece sulle strategie forex senza indicatori. Ricordiamoci che in fondo una buona strategia forex non deve essere complessa, anzi, tanto più è semplice tanto più funziona bene.

Segnali di trading forex

Esistono eccezionali strategie forex disponibili gratuitamente ma in alcuni casi può essere comunque difficile seguirle autonomamente. Per quei trader che per inesperienza o mancanza di tempo non sono in grado di seguire nessuna strategia forex, può essere utile seguire segnali di trading forex. Quando parliamo di segnali dobbiamo andare cauti. Non tutti i segnali di trading sono buoni, ci sono segnali che purtroppo non funzionano bene e segnali che invece fanno fare profitti elevatissimi. Prima di selezionare una fonte di segnali bisogna analizzare con cura lo storico, per riuscire ad individuare segnali che nel passato hanno comunque generato profitti elevati. Solo a partire da questo punto si può pensare di seguire il fornitore di segnali. Non è una cattiva idea, inoltre, iniziare con un capitale molto piccolo, da incrementare via via che i segnali si dimostrano in grado di generare profitti.

I segnali di trading forex possono essere gratuiti e possono essere a pagamento. Non c’è modo di dire se sono migliori i segnali di trading a pagamento o quelli gratis. Tutto sta a valutare l’efficacia dei segnali stessi. Per fare un esempio banale: a che pro seguire dei segnali di trading gratis se non fanno guadagnare soldi? Invece un buon servizio di segnali forex a pagamento che faccia guadagnare molti soldi conviene seguirlo sempre, a patto però che si abbia un capitale sufficiente a seguire le operazioni.

Se ho un capitale di 100 euro e pago 100 euro al mese per un servizio di segnali, ad esempio, difficilmente riuscirò a rientrare della spesa, persino se il servizio funziona bene e genera profitti quasi sempre.

Per completezza, ricordiamo che tutti i migliori broker per il trading forex mettono a disposizione segnali che sono buoni e che vengono messi a disposizione gratuitamente degli utenti del broker stesso.

Metodi trading forex

Ma allora qual è il metodo di trading forex che fa guadagnare di più? Parliamo chiaramente: non esiste nessun metodo che garantisce miracoli, cioè guadagni certi al 100%. Non può esserci la certezza di guadagno se si opera con i segnali, anche se chi diffonde il segnale è un esperto. E non può esserci ovviamente questa certezza nemmeno se si opera con una strategia. Quello che possiamo dire a proposito di metodi trading forex è che operando con serietà, razionalità e disciplina i risultati arrivano. Poi un’operazione ogni tanto può andare male, ma questo è normale e dipende dalla natura stessa del mercato forex.

Strategia forex infallibile

Su molti forum finanziari si trovano spesso utenti che asseriscono di avere a disposizione una strategia forex infallibile, strategia che ovviamente loro venderebbero giusto per aiutare il prossimo. Facciamo attenzione: non esistono streategie forex infallibili, tutte le strategie possono sempre avere qualche operazione che si chiude in perdita. Tra l’altro quando una strategia viene venduta come infallibile di solito è una pessima strategia ed è infallibile solo nel generare perdite.

Possiamo diventare tutti ricchi con il forex?

Molti tra coloro che cominciano a fare trading sul mercato forex sperano di diventare ricchi, magari velocemente. E’ possibile diventare ricchi con il mercato forex? E’ possibile raggiungere rapidamente il benessere anche se si parte da zero? Sono belle domande perché corrispondono ad un’esigenza reale di tanti trader principianti, trader che cominciano a operare sul mercato forex o su altri mercati proprio perché hanno assoluta necessità di guadagnare. Purtroppo proprio queste legittime esigenze sono sfruttate, troppo spesso, da individui privi di scrupoli che vogliono solo vendere fumo. Insomma, quando si trova su internet una pubblicità che spinge un metodo per diventare ricchi con il forex, di solito si tratta di una truffa.

Nessun broker serio, nessun corso serio e nessun altro servizio serio di trading online faranno mai pubblicità promettendo ricchezze immense. La verità è che il forex è un mercato molto buono per fare trading on line e molte persone, effettivamente, riescono ad arrivare al successo. Ma non possiamo assolutamente pensare al forex come un modo per fare soldi facili. I soldi facili non esistono da nessuna parte, chiunque promette soldi facili di solito sta solo truffando il prossimo.

Ma allora con il forex si può diventare ricchi?

La risposta è sì, con il forex effettivamente è possibile diventare ricchi ma non c’è nessuna garanzia e vediamo perché. Per prima cosa il forex è un mercato rischioso: questo significa che è possibile perdere il proprio capitale se si fanno errori negli investimenti. A volte si pensa che quando si perdono soldi si sta subendo una truffa. E’ vero o no? La risposta è che dipende dalla situazione. Esistono broker che truffano, è vero, ma ci sono anche broker assolutamente onesti e sono quelli autorizzati e regolamentati CONSOB. Se si vuole evitare di subire una truffa è sufficiente scegliere di operare con questo tipo di broker.

Ma attenzione: scegliere un broker autorizzato e regolamentato CONSOB non garantisce, in nessun modo, che si otterrano profitti elevati. Per prima cosa, anche tra i broker CONSOB ci sono broker poco convenienti, ad esempio quelli che applicano commissioni. Operare sul mercato forex pagando commissioni è un vero e proprio suicidio perché tutti gli eventuali profitti evaporano rapidamente. E poi abbiamo detto che il mercato forex è un mercato imprevedebile, nessuno è in grado di garantire che non ci saranno perdite.

Chi vuole diventare ricco con il forex trading deve avere questa consapevolezza ma deve essere anche fiducioso sul fatto che di solito il lavoro serio viene ripagato. Che cosa significa questo? Significa che conviene utilizzare un broker affidabile, sicuro, autorizzata da CONSOB e ovviamente senza nessun tipo di commissioni sull’eseguito.

Questo è il punto di partenza: a questo punto ci vuole impegno, lavoro, passione, dedizione. Magari ci possono volere anni e anni di durissimo lavoro, di impegno contro tutto e tutti, ma alla fine i risultati arrivano. Non tutti i trader sono in grado di andare fino in fondo, di seguire la propria strada fino alla fine. Ecco spiegato perché ci sono trader che ce la fanno e trader che invece non ce la fanno. Non è una questione di intelligenza, furbizia, preparazione o capacità. E’ semplicemente una questione di forza di volontà. Bisogna solo evitare di commettere l’errore di scegliere una piattaforma di trading non autorizzata da CONSOB o che applica commissioni e poi bisogna gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Diventare ricchi con il forex in fondo è possibile ma non esiste nessuna scorciatoia possibile, tutto deve essere fatto con serietà e soprattutto senza andare dietro ai canti della sirena delle tante pubblicità ingannevoli che si trovano su Internet.

Che cosa sono i Bonus omaggio?

I Bonus omaggio sono una parte del capitale che il broker prescelto mette a disposizione come omaggio al nuovo iscritto subito dopo aver effettuato il primo deposito.

Perché sono importanti i bonus?
I bonus non rappresentano tutto nella valutazione del broker migliore, ma sicuramente hanno l’importante funzione di ampliare il capitale iniziale, permettendo di effettuare più operazioni di quelle che normalmente si possono fare. In cambio del bonus, il broker richiede di effettuare una certa quantità di trading prima di poter ritirare il capitale.

Per valutare la qualità di un broker, tuttavia, non è consigliabile prendere come riferimento soltanto la presenza di un bonus di benvenuto, sarebbe invece più opportuno considerare la presenza di alcuni requisiti molto più incisivi e determinanti una buona esperienza di trading online.

E’ possibile consultare la rete, per cercare i migliori broker forex in circolazione da mettere in confronto e poter scegliere in base ai requisiti e alle esigenze personali.

Se la convinzione di voler entrare nel mondo del forex trading è ferma e motivata, il passo successivo è quello di registrarsi alla piattaforma prescelta, e aprire un conto Demo oppure un conto Reale. Il primo è sicuramente la decisione più indicata per chi è principiante e opera senza una conoscenza pregressa. Il rischio di subire delle perdite in una prima fase è molto alto, per questa ragione è preferibile iniziare con dei soldi virtuali.

Dopo esservi registrati inserendo i dati richiesti, si riceve il bonus in soldi reali immediati, senza l’obbligo di effettuare il deposito. E ancora. Potrete ricevere un esclusivo bonus di benvenuto del 30% al primo versamento.

La promozione offerta dai broker per l’iscrizione da parte di un utente è costituita da un piccolo bonus, una cifra irrisoria, che può andare dai 10€ ai 25€, e che viene accreditato sul conto del nuovo cliente che può provare il servizio.

Certamente 25 euro non sono tanti soldi per fare un investimento serio, ma offrono l’opportunità di provare il conto senza alcun rischio, ed evitando di iniziare con il conto demo, talvolta per qualcuno poco realistico.
In realtà il conto demo è molto utile e serve per esercitarsi anche nel testing delle strategie. Forse, sarebbe il caso di pensare che dopo il conto demo, ci si può iscrivere ad una piattaforma con conto reale e con bonus omaggio che serve come una seconda opportunità per una fase di sperimentazione del proprio operato. Trattandosi di una cifra bassa, si può comunque iniziare a far pratica proprio a partire da questa opportunità offerta dal broker.

Forex trading

Il forex trading consiste nel fare soldi in maniera intelligente sfruttando le naturali oscillazioni dei mercati valutari. Fare forex trading è un modo rapido e sicuro per guadagnare oppure è una truffa legalizzata come dice qualcuno? Probabilmente, come spiega ForexItalia24, portale di riferimento in Italia per il forex trading, non è nè l’una nè l’altra cosa. E’ vero, ci sono persone che insistono sul fatto che il forex trading sia una truffa ma l’espressione è nelle migliori delle ipotesi un’inutile generalizzazione. Le truffe nel forex esistono, non possiamo certo negarle, e sono anche dolorose da sopportare. Tuttavia è molto facile scoprirle ed evitarle, basta stare attenti al momento della scelta del broker. Anche l’opinione secondo cui il forex trading è un modo per fare soldi non è così condivisibile: è vero che con il trading valutario si può guadagnare molto, questo non è possibile negarlo neanche volendolo. Ma facciamo un paragone: direste che l’operaio che va a lavorare tutte le mattine in fabbrica sta guadagnando soldi oppure direste che sta lavorando? Ovviamente che va a lavorare, il fatto che guadagna dei soldi è un corollario. Quando si parla di forex pare invece che il trader passi il tempo a incassare dei soldi. Non è così, purtroppo. Il trader forex passa il suo tempo studiando, analizzando, operando sui mercati finanziari.

Forex trading cos’è

A questo punto è meglio fare chiarezza definitivamente: che cosa è il forex trading? Di base si tratta di un commercio valutario, svolto con l’obiettivo di guadagnare dall’oscillazione delle valute. Il valore relativo delle valute cambia ogni secondo per le ragioni più varie, rispettando quella che è la legge fondamentale in economia e cioè la legge della domanda e dell’offerta. In pratica, se c’è domanda di una valuta rispetto ad un’altra, questa si apprezza. Senza entrare troppo nella teoria economica, analizziamo il forex trading con un esempio pratico. Prendiamo in considerazione le due valute più importanti del forex, il dollaro e l’euro. Se possiedo euro e penso che il dollaro si rafforzerà posso fare la seguente manovra:

  1. Vendere i miei euro e procurarmi dollari
  2. Quando il dollaro raggiunge il suo massimo, vendo dollari e ricompro euro

Alla fine mi ritrovo con una somma (in euro) più elevata di quella che avevo, magari pochi secondi prima. Decisamente un buon affare. E’ un esempio banale, perché di solito si opera con strumenti derivati ma il principio di fondo è questo.

Forex trading demo

Per chi volesse capire con un esempio ancora più concreto come funziona il forex trading, potrebbe aprire un conto su una piattaforma forex e provare una demo del forex trading. Un conto demo garantisce la possibilità di fare trading valutario senza rischi perché i soldi utilizzati sono virtuali. Si tratta però dell’unico elemento virtuale perché tutto il resto è reale: si utilizza la stessa piattaforma che si utilizza per fare trading con soldi veri, i movimenti del mercato sono quelli effettivi, ecc…

Utilizzare le demo non ha rischi di tipo economico ma probabilmente potrebbe comportare un rischio di tipo psicologico
. Quello che può succedere, infatti, è che ci si abitui a considerare il forex trading come qualcosa esente da rischi. Sappiamo bene, invece, che il trading è rischioso e che i rischi vanno sempre controllati. Per questo motivo il consiglio è quello di non esagerare con le demo, poche ore vanno bene prima di passare a operare con i soldi veri, di più è pericoloso.

Forex trading automatico

Gli italiani, lo sappiamo, sono sempre alla ricerca di scorciatoie per arrivare prima ai soldi. E nel forex trading si pensa che la scorciatoia migliore sia fare forex trading automatico. E’ vero questo? E’ possibile fare soldi facendo trading in modo completamente automatico? La risposta è che dipende dalla situazione, dal metodo usato e soprattutto dipende dal trader. Ebbene sì, anche quando si fa trading in automatico sul mercato forex la responsabilità è sempre e comunque del trader che deve operare con intelligenza. Questo sui forum non lo scrivono ma anche per il trading automatico devi usare la testa.

Facciamo un esempio concreto di trading forex automatico, il social trading di eToro. In questo caso si guadagna copiando dei trader più bravi. A parole, tutto automatico. Ma nei fatti? Nei fatti bisogna cercare attentamente quelli che sono i migliori trader, verificare le loro performance e capire se fanno davvero guadagnare oppure no. Ma non è un lavoro da una botta e via: chi fa social trading deve controllare tutti i giorni i risultati dei vari trader che sta copiando per evitare di trovare brutte sorprese. Niente è sicuro nella vita e un trader che è sempre stato bravo potrebbe, anche di colpo, iniziare a guadagnare meno. Solo accorgendosi in tempo del problema è possibile evitare delle pericolose e dolorose perdite.

Valutare un forex broker

Non sempre al momento della scelta del forex broker si fanno scelte felici. Può capitare infatti che si scelga un broker poco serio o poco affidabile e il risultato, come si può immaginare molto facilmente, è che si perdono soldi. Spesso si pensa al forex come un modo per guadagnare soldi facili ma altrettanto spesso si rivela una trappola capace di distruggere i sogni di gloria finanziari di molti trader inesperti. Molti trader, in effetti, si pensano già come una copia in piccolo del Lupo di Wall Street, si immaginano circondati di splendide donne in luoghi lussuosi ma magari hanno aperto il loro conto di trading presso un broker disonesto e quindi perdono tutto in pochissimo tempo. Dal punto di vista economico, in effetti, non è che si tratta di una grande perdita. Alla fine di solito si inizia a operare sul forex con poche centinaia di euro (o anche meno). Quello che questi trader principianti perdono è la fiducia nel poter guadagnare soldi con i mercati finanziari. E questo, probabilmente, vale di più dei soldi.

Ma allora come si fa a valutare un buon broker
per forex trading? Un primo trucco può essere partire da una buona classifica dei migliori forex broker. Un consiglio è quello di partire da www.forexbroker-it.com, una delle migliori classifiche per broker che abbia mai trovato su internet.

Ma questo è solo il punto di partenza: una volta trovati quali sono i migliori broker bisogna scoprire anche quello che fa per noi. E non sempre è il primo in classifica. Molto spesso le classifiche sono soggettive perché costruite secondo le preferenze dell’esperto che le ha redatte. La maggior parte degli esperti fa anche trading online, quindi tenderà a premiare soprattutto i broker che gli piacciono personalmente come trader, che usa e che lo hanno fatto guadagnare. Ma non è detto che questi broker siano anche i migliori per te.

Devi quindi valutare accuratamente tutti i broker presenti in classifica, magari leggere le recensioni che di solito accompagnano la classifica. E non è finita qui: per valutare un forex broker è spesso necessario provare direttamente, fare trading, magari anche solo con un conto demo. Una volta convinti che il broker può essere di buona qualità, è possibile pensare di cominciare a operare con soldi veri. Ma attenzione, la fase di valutazione di un forex broker non finisce praticamente mai. All’inizio è opportuno cominciare con qualche spicciolo, ad esempio aprire un conto con soli 250 euro che spesso è il deposito minimo di molti broker. Solo dopo una prova positiva (da concludere preferibilmente con il prelevamento dei profitti ottenuti) si può passare a depositare cifre maggiori. Ma il processo di valutazione di un forex broker non finisce mai perché le cose possono sempre cambiare, può sempre succedere che un broker che ci sembrava di elevata qualità cambi completamente politiche. Mai abbassare la guardia e mai cedere ai sentimentalismi: se un broker che ha sempre funzionato smette di farlo, meglio cambiare subito senza perdere tempo e soldi. Ci sono molti broker di qualità per operare sul forex!

Valute forex e Metalli misti a fronte del Referendum Greco

del mercato Statunitense, dovuto alle celebrazioni del 4 Luglio. I big boys sono stati alla finestra, a guardare gli sviluppi del trading, dato che il 5 Luglio ci sarà il referendum Greco, per far decidere al popolo se rimanere o meno nell’Eurozona.

Forte incertezza per il voto

L’incertezza è tantissima e questo sta pesando enormemente sulle sorti degli investitori, che sono ancora molto incerti su dove e quando investire.

Secondo un report del Down Jones, un accordo verrà raggiunto nelle prossime 48 ore dal referendum. Se dovesse vincere il “no”, Alexis Tsipras sarà già a Bruxelles per firmare l’accordo.

EUR/USD

Un no potrebbe inoltre permettere alla coppia EUR/USD di salire, in quanto è andata al ribasso da diverso tempo durante la settimana, o perlomeno, il ribasso potrebbe essere minore di quanto ci si aspetti (in caso di “No”). Questo potrebbe portare anche ad un eccesso di compratori per quanto concerne la coppia Sterlina/Dollaro. Dato che il Dollaro Statunitense probabilmente si muoverà al ribasso durante il voto, il Comex Gold di Agosto troverà un supporto considerevole, portando ad un rally di non poco conto, per coprire le numerose short.

Futures Greggio

I Futures invece del Greggio di Agosto, sono stati molto sotto pressione, finendo la settimana con un leggero ribasso, che però comunque non preoccupa moltissimo gli investitori.

Questo è dovuto al fatto che ci sono state segnalazioni di aumento della produzione statunitense e la forte possibilità che un accordo nucleare sarà fatto con l’Iran.

Un aumento della produzione ha portato ad un aumento a sorpresa delle scorte degli Stati Uniti. Per l’ottava settimana consecutiva la striscia di prelievi di magazzino si è conclusa la scorsa settimana quando la US Energy Information Administration ha affermato che l’offerta è aumentata di 2,4 milioni di barili contro una stima di -1,9 milioni di barili.

Gli investitori temono inoltre che la revoca delle sanzioni contro l’Iran permetterà alla nazione di attrarre ulteriori investimenti stranieri. Il nuovo denaro sarà utilizzato per aggiornare le attrezzature per l’estrazione di petrolio iraniano. Quasi immediatamente, l’Iran sarà in grado di mettere 1 milione di barili di greggio al giorno sul mercato. Ciò potrebbe raddoppiare entro sei mesi, contribuendo alla sovrabbondanza della fornitura globale.

Il Gap del Weekend

Intanto i rumours circa il GAP con il quale si aprirà la coppia EUR/USD, sono già molti. Se il sì dovesse vincere, l’euro dovrebbe andare verso l’alto. E se il no dovesse prevalere, vedremo un gap al ribasso. Resta il fatto che tradare in queste condizioni non è la cosa più saggia da fare.